Addii

Lo dicevano tutti che gli addii sono una cosa tremenda, ma lei mica ci credeva. Di solito non dava corda a quello che credeva la massa. Erano quasi sempre opinioni e pregiudizi sbagliati.

Tuttavia dovette ricredersi: avevano ragione. Gli addii sono tremendi. Quando conosceva qualcuno non ci pensava mai. Non pensava mai che un giorno quel rapporto sarebbe potuto finire. Ma d’altra parte, perché pensarci? Molte persone entravano nella sua vita così, di botto, senza neanche vedere se dentro di lei c’era ancora spazio. Entravano spalancando la porta improvvisamente, e lei, volente o nolente, ci si affezionava a queste persone. Ce n’erano di tutti i tipi, ma lei si limitava a classificarli come “buoni” e “cattivi”: purtroppo si affezionava ad entrambe le categorie. E gli addii erano sempre la parte peggiore.

C’erano due tipi di addii: quelli consapevoli e quelli inconsapevoli. Quando diceva “Ciao” a una persona che sapeva che non avrebbe più rivisto, era addolorata. Ma quando diceva “Ciao” a una persona, convinta che l’avrebbe rivista e questo non accadeva, era sempre troppo tardi. Quel “Ciao” era diventato un “Addio” inconsapevole. E quelli sono i più terribili. Le veniva sempre in mente dopo. “Quella è stata l’ultima volta che l’ho visto. Quella è stata l’ultima volta che ci siamo parlati”. Le tornavano in mente le immagini, le parole, i profumi, i suoni. Avrebbe potuto saperlo che quella sarebbe stata l’ultima volta? Probabilmente no. Avrebbe voluto ricordarsi di tutte le persone che passavano per la sua vita: parenti, l’autista del tram, compagni di classe, il primo bambino di cui si era innamorata, l’allenatore di pallavolo, professori, il bibliotecario, datori di lavoro, il ragazzo che aveva investito in macchina, colleghi, l’istruttore di guida, la maestra dell’asilo, amici, volontari, cantanti, tutti. Ma la realtà era che la gente entrava nella sua vita senza chiedere permesso e usciva sbattendo la porta. Alcuni dicevano che quando una persona se ne va è un bene perché lascia spazio per qualcuno di migliore; la verità è che lasciava solo un grande vuoto.

Annunci

One thought on “Addii

Scrivi un commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...