Era il silenzio di chi si è rifugiato in un angolo buio

 
Sarebbe sbagliato dire che Sohrab era quieto.
La quiete è pace. Tranquillità
Quando si abbassa il volume della vita.
Ma quando si preme il tasto per spegnerla del tutto,
resta solo silenzio.
Il silenzio di Sohrab non era il silenzio di chi vuole imporre le proprie convinzioni senza parlare.
Era il silenzio di chi si è rifugiato in un angolo buio e non vuole più avere contatti con l’esterno.
 

Il cacciatore di aquiloni – Khaled Hosseini

Annunci

One thought on “Era il silenzio di chi si è rifugiato in un angolo buio

Scrivi un commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...